SERVIZI E ATTIVITA' OFFERTI ALLA PERSONA

Le attività proposte sono diverse a seconda dello stadio di avanzamento della  malattia e degli interessi che accomunano più persone.
Lo scopo principale degli interventi proposti al Centro Diurno, è quello di ritardare e, in alcuni casi, prevenire il manifestarsi dei sintomi più invalidanti, che derivano da un deterioramento cognitivo, in modo da limitarne i danni funzionali e migliorare la qualità di vita delle persone affette da tali patologie e dei loro familiari. Si cerca, quindi, di allenare le funzioni cognitive residue e di coinvolgere la famiglia nel programma di stimolazione, da continuare possibilmente anche nei giorni di chiusura del centro. L’obiettivo è quello di modificare comportamenti disfunzionali e di migliorare il livello di autostima della persona, facendola sentire ancora partecipe di relazioni sociali significative e riducendone la tendenza all’isolamento.
Uno dei momenti fondamentali della giornata è l’accoglienza mattutina all’arrivo al centro. L’ambiente familiare e accogliente, con musica di sottofondo e il benvenuto con una tazza di thè, sono gli elementi che caratterizzano questo momento particolare.

 

Attivitá assistenziali

Le attività assistenziali assumono un ruolo importante perché sono considerate dei momenti terapeutici per ogni singolo utente, in quanto  sono da incentivo al mantenimento dell’ autonomia. Viene dedicato uno spazio opportuno alla supervisione e assistenza nelle attività di base, quali l’alimentazione, l’ abbigliamento, la cura di sè e l’ uso dei servizi igienici.
Se previsto dal PAI formulato dalla UVM, è possibile usufruire del servizio relativo all’igiene personale comprensivo di bagno/doccia assistita.
Per chi lo desidera è possibile usufruire del servizio di parrucchiera della R.S.A.  Il costo è a carico dell’utente.
Per mantenere le abitudini domiciliari degli utenti, dopo l’ora del pasto è prevista, in una sala relax, la possibilità di riposarsi su poltrone reclinabili.

Attivitá infermieristica

Si tratta di un servizio rivolto all’assistenza sanitaria degli utenti, che garantisce la regolare somministrazione giornaliera delle terapie individuali e il controllo di parametri vitali come la pressione arteriosa, controllo dei valori glicemici, ecc.
Predispone il progetto individualizzato di ciascun utente e le successive verifiche.
Mantiene i contatti con la famiglia per individuare eventuali cambiamenti e/o problemi insorti nell’utente e per mantenere aggiornata la terapia.
Si propone di offrire risposte sollecite ad eventuali domande o richieste dei familiari e di accompagnare l’utente in tutto il suo percorso in collaborazione con l’equipe e il medico di base.
Coordina e regola l’attività dell’equipe al fine di garantire continuità e qualità del servizio.

Assistenza religiosa

Il Centro offre  assistenza religiosa, chi desidera può partecipare alla Santa Messa nella chiesa annessa alla struttura. Un padre francescano offre assistenza spirituale.

Pasti e servizio di Cucina

Il momento del pasto si rivela utile anche per stimolare la socializzazione e la relazione con gli   altri. Presso il Centro Diurno il pranzo viene consumato in una sala ad esso adibita.
La preparazione del cibo viene effettuata direttamente nella cucina della Casa. È prevista anche una merenda pomeridiana.
Sono attentamente osservate le regole sanitarie di igiene previste dalla normativa vigente.
Dove necessario, e su prescrizione medica, è prevista l’attivazione di diete individualizzate. Si tengono, in debita considerazione, per quanto possibile, anche le preferenze alimentari degli utenti.

Stimolazione Cognitiva

Ogni giorno, sia a livello individuale, sia a livello di gruppo, gli utenti del Centro Diurno svolgono degli esercizi volti a mantenere l’orientamento temporale, spaziale e a livello personale. Agli utenti, che si trovano con un lieve deterioramento cognitivo, vengono proposti interventi sia generali (es. Terapia di Orientamento alla Realtà, ROT) che specifici.

Le ROT effettuate sono di tipo:

  • Formale: vengono svolti  esercizi allo scopo di stimolare le capacità cognitive residue come il linguaggio, la memoria, l’attenzione, etc…
  • Informale: vengono svolti  esercizi specifici di orientamento spaziale, temporale e personale.

Agli utenti con deficit cognitivi specifici e/o a coloro per cui una riabilitazione di gruppo aumenterebbe il livello di frustrazione, può essere proposta una stimolazione individualizzata e/o training computerizzato.
L’intervento di stimolazione cognitiva risulta tanto più efficace quanto più precocemente esso ha inizio. Mentre  ai pazienti con uno stadio avanzato della patologia vengono proposte per lo più interventi di natura assistenziale mirate al contenimento dei sintomi comportamentali più disturbanti, tramite attività occupazionali, semplici ecologiche e ricreative.

Attivitá occupazionali e di animazione

L’animazione ha l’obiettivo di creare attività adatte alla stimolazione delle abilità cognitive residue, proporle in una dimensione ludica e ricreativa, che stimoli la capacità degli utenti e che permetta loro di divertirsi in un contesto di gruppo in cui partecipano in maniera attiva.
I laboratori occupazionali vengono programmati e condotti dall’educatrice, in collaborazione con le operatrici, tenendo conto del livello di deterioramento cognitivo, di ogni possibile limite o risorsa presente nel gruppo stesso.
Vi sono attività manuali organizzate in modo da mantenere una continuità nell’orientamento spazio-temporale; ogni stagione e festa religiosa, infatti, costituisce un importante stimolo per ricordare insieme i colori ed i profumi che essa rievoca, ma anche per ripensare insieme a cosa si faceva una volta.
Qualche lavoro viene portato a casa e regalato ai nipoti, oppure semplicemente conservato e mostrato con orgoglio ai visitatori.
Altre attività consistono nella possibilità di esprimere se stessi attraverso i colori e materiale vario, per comunicare sentimenti e stati d’animo.
Ogni attività viene svolta in un contesto di gruppo che permette loro di mantenere più a lungo possibile  capacità relazionali gratificanti.
Fra i laboratori proposti e molto apprezzati, vi è il laboratorio di cucina e l’ orto-terapia.Quest’ultima ha come scopo il miglioramento della qualità di vita attraverso la promozione di momenti di benessere a contatto con il verde nelle sue varie forme.
Le attività vengono proposte senza particolari richieste di perfezione tecnica, ma come possibilità espressiva, lasciando spazio alla libertà di agire e al vissuto personale per non creare stress.
Vengono inoltre proposti giochi di società, come la tombola, il gioco dell’oca, etc.
Ogni mese vengono festeggiati i compleanni, con canti e danze animati da volontari esterni.

Attivitá Motoria

Secondo le Direttive provinciali per la gestione dei Centri Diurni dell’anno 2015:

L’attivazione motoria di gruppo (almeno 45 minuti a persona al giorno in gruppi di massimo 12) è svolta da personale OSS/OSA opportunamente formato, al quale deve essere garantita la supervisione di personale qualificato (fisioterapista o laureato in scienze motorie). L’ente gestore fornisce in occasione delle verifiche tecnico sanitarie del distretto le evidenze della formazione del personale OSS/OSA impegnato nella attivazione motoria. Il professionista, fisioterapista o laureato in scienze motorie, documenta nei progetti individualizzati l’attività di supervisione effettuata relativamente a ciascun ospite, tenendo conto delle indicazioni del PAI formulato dalla UVM e delle eventuali prescrizioni/limitazioni formulate dal MMG, almeno all’ammissione e periodicamente ogni 6 mesi. Documenta inoltre l’attività di supervisione dei programmi mensili di attivazione motoria di gruppo svolti dal personale OSS/OSA. La struttura, nel rispetto del parametro previsto per il personale di assistenza, può eventualmente avvalersi di personale qualificato (fisioterapista o laureato in scienze motorie).

L’attività motoria è supervisionata settimanalmente da un fisioterapista.
Gli spazi che vengono utilizzati sono il giardino esterno e una palestra interna che dispone di piccoli e grandi attrezzi.
Per l’attività vengono utilizzati: attrezzi convenzionali, oggetti di uso comune come le sedie, e  attrezzature isotoniche e di cardiofitness.

Gli obiettivi che l’attività motoria si propone in questo contesto sono:

  • prevenire l’ulteriore decadimento delle capacità fisiche e preservare, o se possibile incrementare, le funzioni fisiologiche e la capacità di movimento;
  • attraverso esperienze di movimento ricercare la stimolazione di attività cognitiva;
  • mantenere la funzionalità e sicurezza residue nelle attività quotidiane, fattori fondamentali per mantenere un grado accettabile di autonomia;
  • coinvolgere i soggetti in attività di socializzazione.

I contenuti delle attività sono programmati in modo tale da stimolare tutte le capacità motorie del soggetto: le capacità condizionali, forza, resistenza e mobilità articolare, e le capacità coordinative, equilibrio e orientamento spazio-temporale.

Tirocini

Il Centro Diurno Alzheimer è frequentato periodicamente da diversi tirocinanti provenienti da diversi istituti.

Servizio di trasporto

Viene effettuato da un’autista della Casa affiancato da un’operatrice del Centro.
Si può usufruire di tale servizio previa valutazione dell’ Unità di Valutazione Multidisciplinare della Vallagarina.